dolcevitaonline.it

Social impact bond, la finanza innovativa che rivoluzionerà il welfare in Italia

La finanza al servizio del re-inserimento sociale dei detenuti italiani. È il progetto – già attivato in via sperimentale nel carcere “Lorusso e Cutugno” di Torino – per finanziare programmi di recupero individuali dei carcerati. Come funziona questo programma? Attraverso obbligazioni – i social impact bond – che il settore pubblico emette al fine di raccogliere fondi privati per finanziare servizi di welfare. La remunerazione del capitale – cioè il profitto che sarà riconosciuto all’investitore alla scadenza dell’obbligazione – viene calcolato non in base a parametri economico-finanziari, bensì al raggiungimento

prestiti

Prestiti Poste Italiane Preventivo: calcolo rata online gratis, ecco tassi di interesse per pensionati e dipendenti

Se si è alla ricerca di un preventivo vantaggioso di prestito personale, quella offerta dai prestiti Poste Italiane è sicuramente una soluzione da valutare. Non a caso, ultimamente Poste Italiane applica interessanti tassi di interesse specialmente per pensionati e lavoratori dipendenti a tempo indeterminato. Se si è titolari di un conto BancoPosta o di un libretto postale, effettuare la richiesta di prestito è semplicissimo, basta infatti collegarsi al proprio account Poste online e fare la richiesta comodamente da casa. Si possono infatti firmare i documenti e inviarli direttamente online, se

da-prestitifinanziamento.it

Recupero crediti dall’estero più facile grazie all’Unione Europea

Foto da prestitifinanziamento.it Le piccole e medie imprese europee stanno attraversando un periodo di forte crisi, dovuto soprattutto alla crescente difficoltà di recuperare i crediti transfrontalieri; la situazione è molto grave e i numeri lo attestano: più di un milione di imprese non riesce a riscuotere i propri crediti oltre confine, con una perdita di 600 milioni di euro all’anno. Per fortuna dal 2017 la situazione dovrebbe migliorare, grazie all’entrata in vigore del regolamento  655/2014, e, più in particolare, della procedura europea di sequestro conservativo dei conti bancari. L’applicazione di

prestiti disoccupati

Piccoli prestiti per giovani disoccupati

Se una volta era possibile accedere al credito con maggiore elasticità, questo oggi non è più così e le banche gravate dalla crisi finanziaria ed economica, oltre che dai loro problemi interni come l’enorme monte dei crediti inesigibili, sono sempre più restie a concedere prestiti e finanziamenti, anche per piccoli importi, senza solide garanzie reddituali. Questo in un Paese con la disoccupazione al 12% e soprattutto quella giovanile al 40% è un problema molto serio, che mette milioni di persone nella condizione di essere praticamente tagliate fuori dalla possibilità di