diners_

Carte di credito per i privati o per le aziende: quale scegliere

Sia per le aziende che per i privati, la carta di credito è uno strumento di cui ai nostri giorni è difficile pensare poterne fare a meno. Sorvolando sugli aspetti della compravendita di tipo tradizionale e le sue relative transazioni, è soprattutto nell’ambito degli acquisti online che le carte di credito diventano uno strumento indispensabile, un viatico per le infinite opportunità di risparmio presenti nel web. Inoltre dotarsene è semplice ed economico, per non parlare del loro uso che, con il passare del tempo si è semplificato sempre di più

conto-forex-demo_800x565

Forex: Perché i neofiti dovrebbero evitare i software automatizzati

Il trading nel mercato Forex non è così semplice come si potrebbe pensare. Dovrai imparare molto sull’analisi fondamentale e tecnica e sulle varie sfumature del trading in particolare. Un software automatizzato non ti aiuterà in questo compito. È un modo piuttosto “brutto” per imparare, specialmente se sei nuovo nel mondo del Forex. Spesso e volentieri occorre un consulente esperto, anche se redditizio, dovrebbe essere configurato adeguatamente e ottimizzato in base alle nuove condizioni di mercato. Un trader principiante semplicemente non è in grado di farlo senza la necessaria esperienza. L’impostazione

Quorazione oro usato in tempo reale_775x600

Vendita oro usato: conviene con la quotazione attuale?

Quando decidiamo di mettere in vendita il nostro oro può sopraggiungere un dubbio sull’opportunità di avvalersi della quotazione aurea corrente, oppure attendere momenti maggiormente proficui per cedere i propri gioielli. Vendita oro usato in piccole quantità Per prima cosa va fatta una specifica: la quotazione dell’oro usato in tempo reale è diversa da quella di ieri e con buona probabilità lo sarà anche rispetto a quella di domani, questo è vero. È altrettanto vero, però, che di norma le oscillazioni sono quasi impercettibili, pertanto anche la valutazione dell’oro usato oggi

tfr rivalutazione

TFR come si calcola e come si rivaluta 

Uno degli aspetti economici più importanti per il lavoratore è il TFR, acronimo di Trattamento di Fine Rapporto. In che cosa consiste? Si tratta della liquidazione, vale a dire di una somma di denaro che viene accumulata dal lavoratore anno dopo anno nel corso della carriera, e che verrà consegnata al lavoratore una volta che egli abbia terminato il suo rapporto di lavoro con l’azienda. È quindi un vero e proprio tesoretto che può essere anche abbastanza consistente. Ma oggi come oggi, i lavoratori hanno anche la possibilità di optare

dolcevitaonline.it

Social impact bond, la finanza innovativa che rivoluzionerà il welfare in Italia

La finanza al servizio del re-inserimento sociale dei detenuti italiani. È il progetto – già attivato in via sperimentale nel carcere “Lorusso e Cutugno” di Torino – per finanziare programmi di recupero individuali dei carcerati. Come funziona questo programma? Attraverso obbligazioni – i social impact bond – che il settore pubblico emette al fine di raccogliere fondi privati per finanziare servizi di welfare. La remunerazione del capitale – cioè il profitto che sarà riconosciuto all’investitore alla scadenza dell’obbligazione – viene calcolato non in base a parametri economico-finanziari, bensì al raggiungimento

prestiti

Prestiti Poste Italiane Preventivo: calcolo rata online gratis, ecco tassi di interesse per pensionati e dipendenti

Se si è alla ricerca di un preventivo vantaggioso di prestito personale, quella offerta dai prestiti Poste Italiane è sicuramente una soluzione da valutare. Non a caso, ultimamente Poste Italiane applica interessanti tassi di interesse specialmente per pensionati e lavoratori dipendenti a tempo indeterminato. Se si è titolari di un conto BancoPosta o di un libretto postale, effettuare la richiesta di prestito è semplicissimo, basta infatti collegarsi al proprio account Poste online e fare la richiesta comodamente da casa. Si possono infatti firmare i documenti e inviarli direttamente online, se

da-prestitifinanziamento.it

Recupero crediti dall’estero più facile grazie all’Unione Europea

Foto da prestitifinanziamento.it Le piccole e medie imprese europee stanno attraversando un periodo di forte crisi, dovuto soprattutto alla crescente difficoltà di recuperare i crediti transfrontalieri; la situazione è molto grave e i numeri lo attestano: più di un milione di imprese non riesce a riscuotere i propri crediti oltre confine, con una perdita di 600 milioni di euro all’anno. Per fortuna dal 2017 la situazione dovrebbe migliorare, grazie all’entrata in vigore del regolamento  655/2014, e, più in particolare, della procedura europea di sequestro conservativo dei conti bancari. L’applicazione di

prestiti disoccupati

Piccoli prestiti per giovani disoccupati

Se una volta era possibile accedere al credito con maggiore elasticità, questo oggi non è più così e le banche gravate dalla crisi finanziaria ed economica, oltre che dai loro problemi interni come l’enorme monte dei crediti inesigibili, sono sempre più restie a concedere prestiti e finanziamenti, anche per piccoli importi, senza solide garanzie reddituali. Questo in un Paese con la disoccupazione al 12% e soprattutto quella giovanile al 40% è un problema molto serio, che mette milioni di persone nella condizione di essere praticamente tagliate fuori dalla possibilità di